Grazie a tutti…

Anche questa edizione di Presepi nel Bosco è giunta al termine…
Grazie a tutti coloro che sono passati a trovarci, siete stati tantissimi!!!

Grazie a chi ha partecipato a questa iniziativa! Senza di voi non avremmo potuto realizzare questo magnifica passeggiata. Grazie a chi ha collaborato nell’ allestimento e nell’ organizzazione del percorso.

Grazie ancora alla Banda di Ziano di Fiemme, agli Alpini e Andrea, a Marcello e Loris!
Grazie a chi ha scritto e parlato di noi e Grazie a Radio Fiemme 104 e TGR RAI – Trentino.

Un immenso GRAZIE a tutti!!! E’ stata una edizione strepitosa, la neve si è fatta aspettare ma quando è arrivata ha reso questo percorso ancor più magico… per ora “si chiude il sipario” ma le idee e le sorprese sono già tante per la prossima edizione!

Qui sotto il Link del video riassuntivo di questa Edizione, Buona visione.

https://www.facebook.com/presepibosco/videos/525968907564426/

 

 

Racconta il tuo presepe 2015 (6)

RACCONTA IL TUO PRESEPE

Racconta il tuo presepe

Che fascino l’idea di essere parte di un progetto che coinvolge un’intera frazione!  Tante famiglie che messe insieme creano qualcosa di unico e dimostrano che “insieme si può, e tanto!!”
Una piccola rivoluzione di questi tempi.

La sfida è stimolante, le doti artistiche sono quel che sono… come realizzare un presepe nel bosco? Idea! Portando il bosco nel presepe! E quindi ecco che muschio, corteccia, legnetti e licheni diventano capelli, pareti della capanna, una culla, ali d’angelo. E per l’asinello e il bue, come si fa? Ci vuole l’arte messa da parte dalla mamma e mai appresa dalla figlia! L’uncinetto risolve ogni esigenza. Gli occhietti sui visi li disegnano i nipotini, la sorella taglia le vesti e il posizionamento nel bosco è compito del nonno. E’ un lavoro collettivo questo presepe, un risultato tangibile che ci ricorda il piacere di radunarsi attorno a un tavolo e trovare idee, discutere, progettare… divertirci! 
 
Questo è quello che per me e per la mia famiglia è stato il creare un presepe per il bosco di Zanolin. Passeggiando ne vedrete quindi uno un po’ strampalato, forse ”ingenuo”, approssimativo. Ma nasconde tanti sorrisi.