Racconta il tuo presepe 2015 (1)

RACCONTA IL TUO PRESEPE

Racconta il tuo presepe 1

Sono venuta a conoscenza di “Presepi nel bosco” quando ancora abitavo “da l’altra man del ponte” e la mamma del mio moroso mi ha chiesto di collaborare alla realizzazione del presepio. Siccome il mio papà e anche quello di Michele lavorano con il legno l’idea è stata subito quella di usare questo materiale per creare le statuine.
Mi ricordo ancora la prima volta che con tutta la famiglia Sieff armati di fiocco siamo andati a fare il giro per cercare il posto più “adatto”…alla fine si era deciso per la radice sollevata di un abete che sembrava proprio una capanna (e non era neanche “masa en su” da casa) insomma, perfetto. Negli anni poi, il posto è cambiato, da una radice sradicata siamo passati all’attuale capanna fatta con corteccia e legno.
Non c’è stato un vero progetto,abbiamo deciso che le statuine dovevano essere di legno e il papà del Michele le ha scolpite. Io poi le ho “vestite” con vecchie pezze e stoffe che avevo a casa. Lana per i capelli e tanta colla!
Ho pensato che fosse una bella idea questa dei “presepi nel bosco”, carina e originale. Mi piace tantissimo passeggiare nel bosco e unire questa mia passione al Natale l’ho trovata una felice combinazione. Anche in altri paesi della Valle, durante il periodo natalizio, vengono allestiti bellissimi presepi (qua sono un po’ di parte perchè “mesa da Tieser o meza da Tiesdo” a seconda di chi legge 🙂 ) ma un percorso nel bosco c’è solo a Zanolin.
Penso che sia un bel modo di coinvolgere le persone, in primis quelli della frazione, che dedicano veramente tanto tempo ed impegno alla realizzazione del perscorso. Quest’anno, poi, sono stata coinvolta in prima persona nell’organizzazione e il gruppo formato ha funzionato davvero bene, ognuno ha fatto la sua parte e ha dato il suo contributo, in vero spirito natalizio.
Ad oggi, “da chesta man del ponte” mi sento un pò più “Sanolina” dell’anno scorso.