Intervista Radio Fiemme 104

Ecco qua il Link per ascoltare l’intervista fatta da Radio Fiemme 104

alle nostre favolose Artidora e Jenny!

Un grazie a Voi e soprattutto a Radio Fiemme per averci dato questa opportunità!

Per chi non l ha ancora sentita… e per chi ha voglia di ascoltarla ancora

un click sul Link qui sotto e verrà scaricato l’audio direttamente sul vostro pc

Intervista Radio Fiemme

Buon ascolto.. e venite a trovarci 🙂

Racconta il tuo presepe 2015 (6)

RACCONTA IL TUO PRESEPE

Racconta il tuo presepe

Che fascino l’idea di essere parte di un progetto che coinvolge un’intera frazione!  Tante famiglie che messe insieme creano qualcosa di unico e dimostrano che “insieme si può, e tanto!!”
Una piccola rivoluzione di questi tempi.

La sfida è stimolante, le doti artistiche sono quel che sono… come realizzare un presepe nel bosco? Idea! Portando il bosco nel presepe! E quindi ecco che muschio, corteccia, legnetti e licheni diventano capelli, pareti della capanna, una culla, ali d’angelo. E per l’asinello e il bue, come si fa? Ci vuole l’arte messa da parte dalla mamma e mai appresa dalla figlia! L’uncinetto risolve ogni esigenza. Gli occhietti sui visi li disegnano i nipotini, la sorella taglia le vesti e il posizionamento nel bosco è compito del nonno. E’ un lavoro collettivo questo presepe, un risultato tangibile che ci ricorda il piacere di radunarsi attorno a un tavolo e trovare idee, discutere, progettare… divertirci! 
 
Questo è quello che per me e per la mia famiglia è stato il creare un presepe per il bosco di Zanolin. Passeggiando ne vedrete quindi uno un po’ strampalato, forse ”ingenuo”, approssimativo. Ma nasconde tanti sorrisi.

Racconta il tuo presepe 2015 (5)

RACCONTA IL TUO PRESEPE 

Il tutto è nato dalla tradizione del presepe, che qui in montagna tutti sentono da sempre e dalla passione per le passeggiate nel bosco, anche in inverno. Ed è proprio questa attrazione per il bosco che ha spinto ad allestire il presepe, anziché a casa come sempre, per una volta lassù in montagna tra gli alberi. Era l’anno 2011 quando è nato il primo piccolo presepe solitario nel bosco.
L’idea è stata apprezzata e condivisa dalla maggioranza degli abitanti di Zanolin, che si sono sentiti uniti in un gruppo.

Il piacere di allestire un presepe non è soltanto nel momento stesso della collocazione delle statuine, ma inizia già mesi prima nella ricerca del posto giusto. Ad ogni passeggiata uno spunto in più, un desiderio che aumenta, l’immaginazione che cresce.

Mio marito, stufo del ferro per mestiere, l’ha fatto appositamente in legno.Racconta il tuo presepe

Io, sono andata da un collega di mio marito e me ne sono procurata uno in ferro.Racconta il tuo presepe

Perché abbiamo scelto quel posto? Ognuno ha il suo motivo. Chi perché lo vede ideale per il proprio allestimento e lo vuole a tutti i costi e chi è meno selettivo, perché il bosco è bello tutto.

L’augurio è che il gruppo rimanga unito e ogni anno ricco di idee e novità.